Browsing Category:

Casa

    Vivere in piccolo: Nano Pad

    5 Febbraio 2019

    Ci sono alcune soluzioni del Design che amo particolarmente: quelle adottate per le piccole abitazioni. Forse perché io, Andrea e Jacopo viviamo (e lavoriamo) in 3 in 65mq.
    Nano Pad è un esempio molto interessante di micro casa ridisegnata da dei designer per mostrare le sue caratteristiche uniche e sfruttare al meglio la sua forma.

    Questo appartamento studio di soli 22mq si trova in una palazzina in stile Art Deco a Sydney, in Australia.
    È stato ridisegnato cambiando leggermente la pianta: è stata spostata la cucina all’ingresso, rendendola minuscola ma funzionale, e la zona letto vicino alle finestre per poter sfruttare alcuni corner, la zona living di fronte al letto, per poter sfruttare la luce naturale, per poter rifare l’impiantistica del bagno senza dover rompere troppo, sia il bagno che la zona letto sono rialzati, in questo modo anche la suddivisione degli spazi appare più definita.

    Immagini prese da John & Douglas e da AirBnB

    Se vi capitasse di andare a Sydney potete soggiornarvi, perchè è un Air BnB.

    Obiettivo pulizie

    15 Gennaio 2019

    Premetto che non sono una maniaca delle pulizie, ma in casa lavoriamo entrambi e un bimbo non aiuta a mantenere ordine e pulito. Ho deciso che dovevamo adottare un metodo e quindi mi sono letta Il metodo rivoluzionario per pulire la tua casa in soli 10 minuti al giorno di di Becky Rapinchuck, che è anche la blogger dietro a Clean Mama.

    Non sono d’accordo su tutto tutto, ma devo dire che l’avere un programma da seguire giorno per giorno e non ritrovarsi a fare tutto alla domenica, come ho sempre fatto, mi dà due grandi vantaggi:
    1. non mi pesa molto fare le pulizie
    2. ho la domenica libera

    Questa immagine e quella di copertina sono prese da Remodelista.

    Quotidianamente
    Ci sono attività da svolgere ogni giorno e che io ho personalizzato un pochino (la nostra casa è piccola) in funzione delle esigenze di tutti, e alle quali collaboriamo.
    . Rifare i letti
    . Passare l’aspirapolvere dove necessario
    . Riordinare e pulire le superfici sporche (ad esempio il piano cottura)
    . Fare la lavatrice o disfare lo stendipanni (non abbiamo l’asciugatrice e specialmente in inverno i panni non asciugano in un pomeriggio)

    Programma settimanale
    Ci si occupa di una mansione ogni giorno e questo rende meno faticoso e mentalmente impegnativo fare le pulizie.
    Lunedì – Pulizia bagno
    Martedì – Polveri in tutta la casa
    Mercoledì – Aspirapolvere per tutta la casa compresi battiscopa e quegli angolini che a volte passano inosservati
    Giovedì – Pulizia dei pavimenti
    Venerdì – È un giorno di recupero per quelle cose che a volte rimangono indietro
    Sabato – Cambio della biancheria di casa: lenzuola, asciugamani etc

    Programma mensile/stagionale
    Ci sono alcune attività che riguardano più la manutenzione straordinaria della casa e che non si svolgono settimanalmente come la pulizia di lavastoviglie (che io facevo a caso quando mi veniva in mente), spolverare i lampadari, pulire il materasso con bicarbonato e aspirapolvere.
    Oppure i vetri, onestamente quelli meno a portata di mano non so da quanto non li pulisco – ops!

    In generale devo dire che una cosa che apprezzo del libro è che suggerisce dei metodi ecologici per la pulizia e non elenca prodotti impossibili e soprattutto introvabili in Italia.
    Se aveste bisogno di un metodo e non sapeste da dove cominciare magari date un’occhiata a Clean Mama, già potreste trovare utili suggerimenti.

    Share:

    Uno stile da copiare: la cucina della casa coloniale

    9 Gennaio 2019

    La cucina nell’immagine di copertina fa parte di una casa coloniale trasformata in uno spazio moderno con dettagli senza tempo. Indubbiamente risulta molto ampia grazie all’assenza di pensili appesi al muro, le tre mensole abbinate alla piastrella sovradimensionata rendono il tutto molto arioso e richiamano un po’ alla tradizione. L’unico spazio ultramoderno è l’isola.

    Vi ripropongo qui l’immagine nella sua interezza.

    Volete ricreare a casa vostra (senza cambiare i pensili e le piastrelle) una cucina simile?

    Illuminazione

    Un’idea potrebbe essere utilizzare due lampade E27 di Mattias Ståhlbom di Muuto (69,00€ su Finnish Design shop)

    Isola


    Se aveste un elemento isola potreste abbinare degli sgabelli in quercia come Tato di Habitat a 79,99€. E dei vasi di diverse misure come il modello di Habitat chiamato Kate (da 14,90€)

    Mensole e accessori
    Per le mensole ci sono diverse opzioni e i prezzi in genere variano in funzione delle dimensioni e del materiale, per rimanere su un basso profilo Ikea propone il modello Lack (a partire da 9,95€ per 110cm), Habitat propone il modello Level II in quercia (99€ per una lunghezza di 120cm), ma ci sono sicuramente altre opzioni.
    Ma a fare la differenza sono senza dubbio gli accessori.


    Io amo le ciotole in acacia di Muji (a partire da 8,95€), ne ho alcune e ho anche dei piatti. Bello anche il portafrutta Ikea Rundlig da 9,95€ e un servizio di piatti semplice come le stoviglie in maiolica di Zara home.

    Per completare il look dovrà essere una cucina super ordinata e molto pratica: solo ciò che serve può essere visibile!

    Su Coco Kelly potete vedere tutti gli ambienti che compongono la casa.

    Share: