Uno stile da copiare: la cucina della casa coloniale

9 Gennaio 2019

La cucina nell’immagine di copertina fa parte di una casa coloniale trasformata in uno spazio moderno con dettagli senza tempo. Indubbiamente risulta molto ampia grazie all’assenza di pensili appesi al muro, le tre mensole abbinate alla piastrella sovradimensionata rendono il tutto molto arioso e richiamano un po’ alla tradizione. L’unico spazio ultramoderno è l’isola.

Vi ripropongo qui l’immagine nella sua interezza.

Volete ricreare a casa vostra (senza cambiare i pensili e le piastrelle) una cucina simile?

Illuminazione

Un’idea potrebbe essere utilizzare due lampade E27 di Mattias Ståhlbom di Muuto (69,00€ su Finnish Design shop)

Isola


Se aveste un elemento isola potreste abbinare degli sgabelli in quercia come Tato di Habitat a 79,99€. E dei vasi di diverse misure come il modello di Habitat chiamato Kate (da 14,90€)

Mensole e accessori
Per le mensole ci sono diverse opzioni e i prezzi in genere variano in funzione delle dimensioni e del materiale, per rimanere su un basso profilo Ikea propone il modello Lack (a partire da 9,95€ per 110cm), Habitat propone il modello Level II in quercia (99€ per una lunghezza di 120cm), ma ci sono sicuramente altre opzioni.
Ma a fare la differenza sono senza dubbio gli accessori.


Io amo le ciotole in acacia di Muji (a partire da 8,95€), ne ho alcune e ho anche dei piatti. Bello anche il portafrutta Ikea Rundlig da 9,95€ e un servizio di piatti semplice come le stoviglie in maiolica di Zara home.

Per completare il look dovrà essere una cucina super ordinata e molto pratica: solo ciò che serve può essere visibile!

Su Coco Kelly potete vedere tutti gli ambienti che compongono la casa.

Share:
Previous Post Next Post

Magari ti interessa

Leave a Reply