LILLYDOO

10 agosto 2018

Lo scorso anno Jacopo ha passato l’estate in body, era appena nato, stava quasi tutto il tempo in braccio e i body erano la soluzione più comoda e pratica perché il pannolino non si spostasse.
Quest’anno la mise base dei JJ è canotta e pannolino. Ha imparato a camminare, si muove in continuazione e fa veramente caldo, quindi cerco di mettergli indosso il minimo sindacale per non farlo sudare troppo e permettergli di essere comodo. Solo che spesso i pannolini sono… monotoni e non in sintonia con le t-shirt o le magliette che gli metto.

Quindi, dopo aver pensato di dover creare un brand che facesse dei pannolini confortevoli e carini (se volete ho mille idee su prodotti per bambini che si potrebbero mettere sul mercato), ho fatto semplicemente delle ricerche online, e mio malgrado ho scoperto che qualcun altro ci aveva pensato prima di me!
Di fatto ho scoperto LILLYDOO (what babies really cry for).
Prima di tutto ciò che mi ha convinto a fare una prova è stato il fatto che i pannolini sono privi di profumi, la cellulosa utilizzata per la produzione dei pannolini e della salviettine proviene da coltivazioni sostenibili (in famiglia cerchiamo di essere attenti all’ambiente), non hanno coloranti a contatto pelle e hanno delle fantasie molto molto carine.

I Lillydoo sono anche certificati OEKO-TEX® STANDARD 100 nella classe 1 di prodotti per bambini, che tradotto in mammese significa che i materiali da loro utilizzati sono testati per sostanze nocive secondo una serie di requisiti molto rigorosi e quindi sono molto sicuri per i culetti dei nostri bimbi.

Ho trovato interessante anche la possibilità di fare una prova, perché diciamocelo ci sono ottime marche che magari non si adattano al mio bambino, anche se sono perfette per il bimbo di qualcun altro, e non volevo trovarmi a fare il solito acquisto sbagliato. Con il pacchetto prova si paga solo la spedizione (per l’Italia 3,90€) e contiene una confezione di 10 pannolini e una confezione da 15 salviettine umidificate.

Altro elemento molto interessante: si può fare un abbonamento secondo il quale a scadenze regolari ti vengono recapitati a casa i pannolini, quando vuoi sospendi, quando ti serve comunichi il cambio taglia, il tutto senza domande, suppliche o simili. Mica male no?
Con l’abbonamento si arriva ad avere anche il 25% di sconto e si possono scegliere più fantasie e si può scegliere la data di consegna.

Comunque tornando a noi e alla nostra prova devo dirmi soddisfatta: sono morbidi e confortevoli ma soprattutto tengono molto molto bene.

Previous Post Next Post

Magari ti interessa

4 Comments

  • Gloria

    I pannolini lavabili sono esteticamente bellissimi, un vero capo di abbigliamento!

    10 agosto 2018 at 19:18 Reply
    • Veronica

      Hai ragione, ma a settembre JJ andrà al nido e onestamente dovremmo tornare a quelli normali… non so, comunque ci avevo pensato anche io. Tu li usi da sempre? Che marca?

      10 agosto 2018 at 21:44 Reply
      • Gloria

        Noi abbiamo iniziato da metà settembre in realtà perché prima non trovavamo quelli giusti.. Ora usiamo i Culla di Teby, sono prodotti in Brianza e con la parte in pul molto ridotta. . la mutanda è in cotone.. Li consiglio! Ps so che vari nidi li prendono i lavabili.. Certo.. Un bello sbattimento per tutti!

        24 ottobre 2018 at 12:18 Reply
        • Veronica

          Sembrano un prodotto molto interessante! Mi informerò col nido e vedrò come procedere. Grazie mille Gloria 🙂

          26 ottobre 2018 at 14:26 Reply

    Leave a Reply