Monstera deliciosa

    3 Settembre 2019

    La Monstera deliciosa è una delle piante da interni più coltivate per il suo portamento. La sua particolarità sono le sue foglie: grandi e molto frastagliate, tutte diverse tra loro: allo stadio iniziale sono cuoriformi e da adulte hanno il classico aspetto con margine intagliato e fori oblunghi.

    È una veramente molto resistente che cresce molto e non richiede troppe attenzioni, la si può collocare un po’ dappertutto.
    Visto questa sua grande resistenza, spesso il problema sono le dimensioni che può raggiungere, ho visto fotografie di esemplari molto grandi, deve essere per questo che ne ho comprate ben tre! Un po’ anche nella speranza che il giorno in cui loro non ci staranno più, noi cambieremo o ingrandiremo casa, ahah.

    Immagine da Pure sweet joy

    Essendo una varietà tropicale la Monstera (o pianta del pane americana) ha bisogno di molta luce, ma non deve essere diretta. Nel periodo estivo è meglio tenerla all’esterno, sebbene all’ombra di qualche arbusto di maggiore dimensione per evitare l’esposizione diretta, soprattutto nelle giornate più calde ed assolate. Io le mie le bagno una volta alla settimana, come tutte le altre piante di casa (escluse quelle sul terrazzo).

  • Settembre, a noi

    Tra qualche giorno è settembre e tutto ricomincia, ma nel frattempo nella mia vita di blogger assenteista sono cambiate parecchie cose. A marzo ho iniziato…

    Continua a leggere
    26 Agosto 2019
  • Vivere in piccolo: Nano Pad

    Ci sono alcune soluzioni del Design che amo particolarmente: quelle adottate per le piccole abitazioni. Forse perché io, Andrea e Jacopo viviamo (e lavoriamo) in…

    Continua a leggere
    5 Febbraio 2019
  • Obiettivo pulizie

    Premetto che non sono una maniaca delle pulizie, ma in casa lavoriamo entrambi e un bimbo non aiuta a mantenere ordine e pulito. Ho deciso…

    Continua a leggere
    15 Gennaio 2019
  • Anno nuovo…

    Di solito si dice: anno nuovo vita nuova, ma sarà vero? In fin dei conti le vecchie abitudini mica le buttiamo nel sacchetto dell’umido come…

    Continua a leggere
    4 Gennaio 2019